Varchi di Puglia. Mostra fotografica Città Metropolitana di Bari

Sarà inaugurata venerdì 19 maggio la mostra fotografica Varchi di Puglia, che propone un insolito viaggio fotografico fra i Comuni della Città Metropolitana di Bari. Protagonista assoluto è l’arco, componente architettonico presente in tutti i centri antichi e storici dei quarantuno dei Comuni dell’ex Provincia.

L’arco è quasi sempre un ‘varco’ che si apre nella cinta muraria della città e permette il passaggio, l’entrata e l’uscita dal paese o dall’agro circostante. Ci sono poi gli archi votivi, i loggiati dei palazzi storici, gli ingressi monumentali dei cimiteri, gli archi degli intricati e tortuosi sistemi viari nei nuclei più antichi della città. Ogni arco, pertanto, diventa soglia, spazio di attraversamento, ma anche di collegamento e cerniera fra i sistemi naturali che caratterizzano il territorio di Bari: da una parte la Murgia, dall’altra il Mediterraneo.

La mostra Varchi di Puglia consta di 41 fotografie, una per ogni Comune della Città Metropolitana. Le foto sono a cura dei fratelli Antonio e Roberto Tartaglione. Per ogni foto, Valentina Lucatuorto e Liliana Tangorra hanno curato dei testi di presentazione, che raccontano la storia della città e i monumenti di rilievo.

Il progetto editoriale è a cura di Ulixes s.c.s. ed è stato realizzato nell’ambito del ‘Programma delle Attività Culturali per il Triennio 2016/2018′ finanziato dal Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, sezione Economia della Cultura, servizio Attività Culturali e Audiovisivi – Regione Puglia.

In occasione dell’inaugurazione, in programma alle 18.00 al Chiostro di San Domenico, gli autori e le curatrici della mostra accompagneranno i visitatori per una visita guidata a tema. Apre i lavori Chiara Cannito, vicepresidente della Ulixes scs.

Varchi di Puglia sarà aperta al pubblico nei weekend del 19, 20, 21 maggio e il 26, 27 e 28 maggio, dalle 18.00 alle 20.00, nel chiostro del convento di San Domenico, in via Ambrosi, nel centro antico di Bitonto. Sarà sempre possibile prenotare una visita al numero di telefono 080.3743487. La mostra sarà poi visitabile a Molfetta, presso il Museo Diocesano, dal 9 al 25 giugno.

Certificazioni Informatiche. I nuovi corsi

Lunedì 15 maggio parte un corso intensivo per conseguire la certificazione informatica Eipass 7 Moduli, titolo valido per il punteggio (2 punti), ai fini dell’inserimento nelle graduatorie del personale ATA e Docenti di II e III fascia o il loro aggiornamento (controlla a questo link le tabelle di valutazione dei titoli).

Le lezioni si terranno tutti i lunedì e i mercoledì, da lunedì 15 maggio a 7 giugno, per un totale di 8 incontri, della durata di 3 ore ciascuno, e un monte ore complessivo di 24 ore. Le lezioni e gli esami si terranno nell’aula pc delle Officine Culturali, in largo Gramsci, 7, zona Cattedrale, centro antico, Bitonto. Una diversa organizzazione del calendario potrà essere definita con i corsisti e il docente.

Eipass 7 Moduli prevede i seguenti argomenti d’esame: fondamenti dell’ICT; sicurezza informatica; navigare e cercare informazioni sul web; comunicare in rete; elaborazione testi; foglio di calcolo; presentazione. La formula consente di seguire le lezioni in aula, con docente-formatore certificato Eipass, e di sostenere gli esami, 7 in tutto, con esaminatori certificati Eipass. Per sostenere gli esami, verrà assegnata una EiCard, una tessera personale che consente l’accesso all’Aula Didattica 3.0, dove è disponibile il materiale didattico dedicato, approfondimenti, simulazioni d’esame illimitate e un sistema di tutoring online. L’EiCard è valida per tre anni.

Il corso costa 200 euro. Il prezzo comprende le lezioni, l’Eicard, gli esami e il volume per lo studio personale.

Per iscriversi, è necessario inviare una mail all’indirizzo info@officineculturali.it, indicando nome, cognome, indirizzo mail e numero di telefono entro e non oltre il 12 maggio. L’iscrizione sarà perfezionata con il versamento della quota richiesta. La quota dovrà essere versata, sempre entro il 12 maggio, alle Officine Culturali, in largo Gramsci 7, a Bitonto. Le Officine Culturali sono aperte tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18.30. Il corso sarà avviato al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Presso il nostro Ei-Center è possibile richiedere inoltre il corso online per l’uso didattico della LIM – 300 ore, 2 punti nelle graduatorie di istituto – 244 euro. Corso online, da seguire da casa, con video lezioni, materiale didattico on line, una prova di autovalutazione e un sistema di tutoraggio automatico.

Le Officine Culturali assicurano uno sconto del 10% per minori, disabili, anziani e per coloro che non hanno conseguito il diploma. Ulteriori agevolazioni e sconti potranno essere concordati con gli enti pubblici, enti di formazione e associazioni, anche in base al numero dei candidati. Le Officine Culturali di Bitonto potranno, su richiesta, attivare altri corsi per altre certificazioni: LIM, Docente Digitale, Pubblica Amministrazione, Junior e molte altre ancora. È inoltre possibile convalidare esami superati con altre certificazioni informatiche equipollenti.

Per ulteriori info e iscrizioni: info@officineculturali.it oppure 080.3743487.

La Macchina del Tempo. Museo di Storia Virtuale

Martedì 11 aprile alle ore 11.00 nel Torrione Angioino (piazza Cavour) a Bitonto è in programma la giornata di presentazione de ‘La Macchina del Tempo. Museo di Storia Virtuale’.

Si tratta di uno spazio didattico, allestito nell’antica torre trecentesca della città, che, sfruttando le potenzialità e le tecnologie della realtà virtuale 3D, consentirà ai visitatori di conoscere da vicino la Lama Balice e il territorio circostante in ambientazioni che ripercorreranno diverse epoche storiche.

Con un salto temporale di 100 milioni di anni, si potranno scoprire i dinosauri che, nel cretaceo, popolavano il territorio dell’attuale provincia di Bari. Riportando indietro le lancette dell’orologio al VI-IV sec. a.C. ci si immergerà nel periodo peuceta, per scoprire come lavoravano la ceramica i nostri antenati. Si potrà infine arrivare fino al III a. C, e visitare una taberna romana. ‘La Macchina del Tempo. Museo di Storia Virtuale’ è una virtual room, navigabile dal visitatore indossando uno speciale visore, che permette di immergersi nella dimensione virtuale e interagire con l’ambiente, gli animali e i personaggi virtuali circostanti. Il viaggio virtuale e sensoriale alla scoperta della millenaria storia del territorio di Lama Balice sarà completata da una serie di schede di approfondimento e di laboratori didattici, destinati ai gruppi classe. Per info e prenotazioni, www.macchinadeltempo.eu

La Macchina del Tempo. Museo Virtuale di Storia‘ è stato realizzato da Thesis srl, con il contributo di Ulixes scs, nell’ambito di “Lama Preistorica” uno dei quattro progetti finanziati dalla Regione Puglia nella seconda fase del SAC (Sistema Ambientale e Culturale) Nord Barese guidato dal Comune di Bitonto (capofila) e comprendente i comuni di Bari, Giovinazzo, Molfetta e Terlizzi insieme alla Città Metropolitana di Bari.

Nella giornata di presentazione saranno illustrate le caratteristiche del sistema e le modalità di accesso al museo (orari e giorni di apertura, tariffe d’accesso, percorsi didattici a supporto), nonché contenuti, finalità e potenzialità del progetto “Lama Preistorica”. Previsti gli interventi di Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto, Domenico Guaccero, Thesis srl, Nicola Mercuio, Ulixes scs.

Che mi dici di bello? Percorsi trasversali di educazione all’arte

Nuovo appuntamento per il progetto SMART – Servizi Museali Artistici e Teatrali. Lunedì 10 aprile, alle 18.30, nella biblioteca Comunale di ‘Eustachio Rogadeo’, di Bitonto, sarà presentato il volume Che mi dici di bello? Percorsi traversali di educazione all’arte, edito da Edizioni Nuova Prhomos. Si tratta del tassello editoriale del progetto SMART, all’interno del quale sono state già realizzati laboratori didattici per studenti, uno spettacolo teatrale, laboratori di grafica e video editing ed eventi per la valorizzazione e la promozione dei beni artistici del territorio.

Il volume propone una serie di laboratori didattici destinati agli studenti delle scuole secondarie di prime e secondo grado. L’arte è protagonista di una serie di percorsi legati ai quattro elementi, aria, acqua, fuoco e terra, e dialoga con il cinema, la pubblicità, la scienza e l’innovazione. Per ognuna delle sezioni, si parte dalla storia dell’arte, dalle tecniche pittoriche, per passare poi ad un ricco corredo iconografico di opere, molte delle quali appartenenti al patrimonio storico artistico della Puglia, e giungere così alla proposta didattica – esercizi, giochi, momenti di approfondimento e di studio, che i ragazzi potranno svolgere in autonomia o con il gruppo classe.

Che mi dici di bello? Percorsi trasversali di educazione all’arte è un progetto editoriale di Ulixes scs, realizzato nell’ambito del progetto S.M.AR.T – Servizi Museali Artistici e Teatrali, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, vincitore dell’avviso pubblico del “Giovani per il sociale”, approvato con decreto del Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. I testi e la selezione delle opera è a cura di Valentina Lucatuorto e Liliana Tangorra, la realizzazione grafica è stata realizzata da Camera a Sud scs.

L’incontro di presentazione, in programma 10 aprile, è destinato a docenti, dirigenti scolastici, esperti di didattica artistica e museale. Dopo il saluto istituzionale di Rino Mangini, assessore al marketing territoriale del comune di Bitonto, Mauro Vincenzo Fontana, docente di storia e tecnica del restauro dell’Università degli Studi della Basilicata, dialogherà con le curatrici del volume. È previsto un intervento di Filomena Barbone, direttrice della Galleria Nazionale della Puglia ‘Devanna’. Modera gli interventi Chiara Cannito, vicepresidente Ulixes scs.

Il volume può essere acquistato al costo di 12 €. Gli insegnanti potranno scegliere di associare all’acquisto del libro un laboratorio didattico, sempre a tema artistico, al costo di 3€ per alunno.

Mostra fotografica ‘Tu che passi per la via’

Lunedì 3 aprile alle ore 18,30 presso la sede del ‘Centro Ricerche Storia e Arte – Bitonto’ – Chiesa di San Giorgio Martire, via Santi Medici, 7, centro antico –  si inaugura la mostra fotografica “Tu che passi per la via – Istantanee di passione tra pittura e fotografia” a cura di Nicola Bastiani, Carmen Lilia Stolfi e Tina Masciale. Antonio Giustiniano Sicolo interverrà con la relazione “Teatro e passione. La settimana santa in Puglia tra tradizione e promozione turistica”. L’introduzione è curata da Stefano Milillo (presidente del Centro Ricerche Storia e Arte – Bitonto) e Pasquale Cariello (priore dell’Arciconfraternita del SS. Rosario).

La mostra sarà visitabile fino al 13 aprile. Maggiori info su www.centroricerchebitonto.com

Eipass 7 Moduli. Un corso intensivo in partenza

Lunedì 13 marzo (Attenzione! Prima lezione in programma mercoledì 15 marzo!), parte un corso intensivo per conseguire la certificazione informatica Eipass 7 Moduli, titolo valido per il punteggio (2 punti), ai fini dell’inserimento nelle graduatorie del personale ATA e Docenti di II e III fascia o il loro aggiornamento (controlla a questo link le tabelle di valutazione dei titoli).

Le lezioni si terranno tutti i lunedì e i mercoledì, da 13 marzo (Attenzione! Prima lezione in programma mercoledì 15 marzo!) al 5 aprile, per un totale di 8 incontri, della durata di 3 ore ciascuno, e un monte ore complessivo di 24 ore. Le lezioni e gli esami si terranno nell’aula pc delle Officine Culturali, in largo Gramsci, 7, zona Cattedrale, centro antico, Bitonto.

Eipass 7 Moduli prevede i seguenti argomenti d’esame: fondamenti dell’ICT; sicurezza informatica; navigare e cercare informazioni sul web; comunicare in rete; elaborazione testi; foglio di calcolo; presentazione. La formula consente di seguire le lezioni in aula, con docente-formatore certificato Eipass, e di sostenere gli esami, 7 in tutto, con esaminatori certificati Eipass. Per sostenere gli esami, verrà assegnata una EiCard, una tessera personale che consente l’accesso all’Aula Didattica 3.0, dove è disponibile il materiale didattico dedicato, approfondimenti, simulazioni d’esame illimitate e un sistema di tutoring online. L’EiCard è valida per tre anni.

Il corso costa 200 euro. Il prezzo comprende le lezioni, l’Eicard, gli esami e il volume per lo studio personale.

Per iscriversi, è necessario inviare una mail all’indirizzo info@officineculturali.it, indicando nome, cognome, indirizzo mail e numero di telefono entro e non oltre il 10 marzo. L’iscrizione sarà perfezionata con il versamento della quota richiesta. La quota dovrà essere versata, sempre entro il 10 marzo, alle Officine Culturali, in largo Gramsci 7, a Bitonto. Le Officine Culturali sono aperte tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18.30. Il corso sarà avviato al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Le Officine Culturali assicurano uno sconto del 10% per minori, disabili, anziani e per coloro che non hanno conseguito il diploma. Ulteriori agevolazioni e sconti potranno essere concordati con gli enti pubblici, enti di formazione e associazioni, anche in base al numero dei candidati. Le Officine Culturali di Bitonto potranno, su richiesta, attivare altri corsi per altre certificazioni: LIM, Docente Digitale, Pubblica Amministrazione, Junior e molte altre ancora. È inoltre possibile convalidare esami superati con altre certificazioni informatiche equipollenti.

Per ulteriori info e iscrizioni: info@officineculturali.it oppure 080.3743487.

 

Corso di inglese alle Officine Culturali di Bitonto

Nuova edizione per il corso trasversale di lingua inglese alle Officine Culturali di Bitonto. Il corso è uno strumento utile per migliorare le proprie conoscenze, valido per l’approfondimento personale e per potenziare e migliorare le proprie opportunità lavorative.

Il corso è destinato sia a chi non ha mai studiato inglese sia a chi ha una conoscenza scolastica e vuole migliorare l’ascolto, la comprensione e la conversazione. Al termine del corso sarà possibile accedere all’esame di certificazione TOEIC, Test of English for International Communication, per qualificare ulteriormente il proprio cv. Il corso comincia il 20 febbraio. Le lezioni si terranno tutti i lunedì e i venerdì, dalle 18 alle 19.30, per un totale di 36 ore e tre mesi circa di lezione, nella sala pc delle Officine Culturali, in largo Gramsci 7, zona Cattedrale, centro antico, a Bitonto. Il calendario e gli orari delle lezioni potranno subire modifiche sulla base delle esigenze del gruppo classe e del docente. Il corso costa 120 euro ed è comprensivo di iscrizione, lezioni e materiale didattico.

 

Le lezioni sono a cura di Teresa Ancona, interprete e traduttrice qualificata per l’insegnamento e il language – training e dialogue – coaching, che già da quattro anni organizza per le Officine Culturali corsi di lingua.

Il corso sarà attivato al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Per iscriversi è sufficiente inviare una mail all’indirizzo info@officineculturali.it entro venerdì 17 febbraio, indicando nome, cognome e numero di telefono.

Il corso di lingua inglese è solo una delle attività in programma alle Officine Culturali. Vi ricordiamo che il Laboratorio Urbano di Bitonto è EIPASS Center, centro accreditato per la certificazione informatica (passaporto europeo). Per scoprire tutte le nostre proposte, seguici sulla nostra fan page “OFFICINE CULTURALI Bollenti Spiriti Bitonto”.

Le Rane di Aristofane con gli studenti del liceo ‘Sylos’

Appuntamento con il teatro per SMART – Servizi Museali, Artistici e Teatrali, il progetto della Ulixes scs dedicato all’arte e all’educazione al bello. Mercoledì 15 febbraio, con inizio alle 20, al Teatro Comunale Tommaso Traetta di Bitonto andrà in scena “Le Rane” di Aristofane, lo spettacolo finale del laboratorio di teatro realizzato con gli studenti del Liceo Classico e Linguistico “Carmine Sylos” di Bitonto.

La patria ha gravi problemi con la politica e il teatro ne risente. I migliori drammaturghi sono ormai morti e la gente ha perso i suoi punti di riferimento. Come riportare tutto allo splendore di un tempo se non passando per l’inferno per far tornare in vita uno dei migliori? Ecco cosa spinge Dioniso, con il suo servo Xantia, nell’Ade. Le varie avventure vissute e gli ostacoli incontrati lo porteranno a fare la giusta scelta? Di questo, e di altri dilemmi su arte, bellezza e potere, racconta lo spettacolo che mescola il testo del grande classico greco con diversi linguaggi dello spettacolo moderno.

Il laboratorio teatrale, insieme ai percorsi museali, ai laboratori su video e grafica, è una delle opportunità proposte dal progetto SMART, nato con l’obiettivo di educare i più giovani al bello, valorizzare il patrimonio storico artistico del territorio, promuovere l’arte come strumento di inclusione sociale, creare occasioni di lavoro nel settore della cultura. Anche per questo, il biglietto dello spettacolo “Le Rane” sarà venduto al prezzo di 1 euro, per garantire a tutti l’accesso alla proposta teatrale e, al tempo spesso, per educare giovani e meno giovani a dar valore, anche economico, al lavoro artistico.

Allo spettacolo, curato dall’associazione Fatti d’Arte, partner Ulixes del progetto SMART, hanno lavorato Raffaele Romita, alla regia, Mariantonia Capriglione, per il coordinamento del laboratorio teatrale e l’aiuto regia, Franco Colamorea, alle scene e ai costumi, Francesco Brandi in qualità di referente didattico delle attività. Si ringrazia Alessandro D’Onofrio, che curerà il trucco e le acconciature, e la Fondazione Opera Santi Medici, per il supporto logistico.

Gli studenti coinvolti costituiranno un cast di eccezione: Dionisio: Leonardo Capaldi; Xantia: Enrico Morea, Francesco Scaraggi; Eracle: Pietro Valla; Morto: Pier Paolo Natilla; Caronte: Giuseppe Castellaneta, Chiara Ricci; Rane: Rita Abbattista, Caterina Fiore, Claudia La Macchia, Emanuele Porzia, Angela Rapio, Chiara Ricci, Claudia Zema; Coro Iacco: Giuseppe Castellaneta, Caterina Fiore, Claudia La Macchia, Pier Paolo Natilla, Nicola Prisciandaro, Angela Rapio, Chiara Ricci, Claudia Zema; Eaco: Pietro Valla; Serva: Claudia La Macchia; Oste: Emanuele Porzia; Platane: Caterina Fiore; Euripide: Rita Abbattista, Angela Rapio; Eschilo: Claudia La Macchia, Claudia Zema; Plutone: Nicola Prisciandaro.

Il progetto “S.M.AR.T.” è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, vincitore dell’avviso pubblico “Giovani per il sociale”, approvato con decreto del Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale n.7 del 07-03-2014.

Per info e prevendite per lo spettacolo “Le Rane” – Officine Culturali, Largo Gramsci, 7 – zona Cattedrale, centro antico – Bitonto e Liceo Classico e Linguistico “C. Sylos”, p.zza Sylos – Bitonto.

Speciale graduatorie di istituto. Corsi e certificazioni per il tuo punteggio

Eipass Center delle Officine Culturali propone certificazioni informatiche e corsi riconosciuti come titoli validi per il punteggi, ai fini dell’inserimento nelle graduatorie del personale ATA e Docenti di II e III fascia o il loro aggiornamento. Per le certificazioni e i corsi informatici nelle graduatorie docenti si prevede l’assegnazione di massimo 4 punti. E’ possibile scaricare a questo link le tabelle di valutazione dei titoli.

In previsione della riapertura delle graduatorie di istituto, l’Eipass Center delle Officine Culturali presenta le seguenti proposte.

Eipass 7 Moduli – certificazione informatica di base, 2 punti nelle graduatorie di istituto – 160 euro
La formula consente di acquistare la sola Ei-Card per l’accesso all’Aula Didattica 3.0 (con materiale didattico, approfondimento e simulazioni d’esame) e sostenere gli esami in sede. Gli esami si terranno nella sala pc delle Officine Culturali a cura di esaminatori certificati Eipass.
Corso online per l’uso didattico della LIM – 300 ore, 2 punti nelle graduatorie di istituto – 244 euro. Corso online, da seguire da casa, con video lezioni, materiale didattico on line, una prova di autovalutazione e un sistema di tutoraggio automatico.

Offerta speciale, valida fino al 20 aprile, Eipass 7 Moduli + Corson Online LIM – 360 euro.

L’Eipass Center delle Officine Culturali potrà attivare, su richiesta, altri corsi e altre certificazioni: LIM, Docente Digitale, Pubblica Amministrazione, Junior e molte altre ancora. È inoltre possibile convalidare esami superati con altre certificazioni informatiche equipollenti.

PER INFO e ISCRIZIONI
Per ulteriori info e iscrizioni: info@officineculturali.it oppure 080.3743487 (tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18). Potete venire a trovarci alle Officine Culturali, in Largo Gramsci 7 – zona Cattedrale, centro antico – Bitonto, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19.

Informatica alle Officine. I corsi 2017

LEZIONI DI INFORMATICA DI BASE – 20 ore, 110 euro

Inizio lezioni: giovedì 16 febbraio
[lezioni lunedì e mercoledì, dalle 15.30 alle 17.30]
Programma di base: come funziona un pc, nozioni di base sui sistemi operativi, con un focus su Linux, reti e web, come si naviga in rete, programmi e strumenti di produttività individuali (testi, fogli di calcolo, musica, video), social network.
Al termine del corso, consegna dell’attestato di partecipazione. Per un minimo di 5 partecipanti.

LEZIONI IN AULA ed ESAMI IN SEDE – EIPASS 7 Moduli

EIPASS 7 Moduli prevede i seguenti argomenti d’esame: fondamenti dell’ICT; sicurezza informatica; navigare e cercare informazioni sul web; comunicare in rete; elaborazione testi; foglio di calcolo; presentazione. Il certificato Eipass 7 Moduli certifica il possesso delle competenze informatiche di base, trasversali ed indispensabili per qualificare il curriculum vitae usufruire di crediti formativi a scuola e all’università, usufruire del riconoscimento di punteggi in graduatorie e bandi; accedere al mondo del lavoro

E’ possibile acquistare un pacchetto lezioni + esami – 350 euro

Inizio lezioni: giovedì 16 febbraio
[lezioni martedì e giovedì, dalle 17.00 alle 19.30. Fine lezione maggio 2017]

La formula consente di seguire le lezioni in aula e di sostenere gli esami. Il corso si svolge nell’aula pc delle Officine Culturali di Bitonto, in Largo Gramsci, 7 (zona Cattedrale, centro storico), attrezzata con 15 postazioni pc. Il corso ha la durata complessiva di 56 ore, pari a 8 ore a modulo, per circa 3 mesi di lezione. Orari e giornate potranno subire variazioni in base a specifiche esigenze dei docenti e dei corsisti. Le lezioni saranno a cura di formatori certificati Ei-Pass. Anche gli esami, 7 in tutto, si terranno nella sala pc delle Officine Culturali di Bitonto a cura di esaminatori cerficati Ei- Pass. Per sostenere gli esami, verrà assegnata una EI-Card, una tessera personale che consente l’accesso all’Aula Didattica 3.0, dove è disponibile il materiale didattico dedicato, approfondimenti, simulazioni d’esame illimitate e un sistema di tutoring online. L’Ei-Card è valida per tre anni. Per un minimo di 5 partecipanti-

E’ possibile prepararsi a casa e sostenere gli esami in sede – 160 euro

La formula consente di acquistare la sola Ei-Card per l’accesso all’Aula Didattica 3.0 (con materiale didatto, approfondimento e simulazioni d’esame) e sostenere gli esami in sede. Gli esami si terranno nella sala pc delle Officine Culturali a cura di esaminatori certificati Eipass.

ALTRE INFORMAZIONI

Le Officine Culturali assicurano uno sconto del 10% per minori, disabili, anziani e per coloro che non hanno conseguito il diploma. Ulteriori agevolazioni e sconti potranno essere concordati con gli enti pubblici, enti di formazione e associazioni, anche in base al numero dei candidati.

Le Officine Culturali di Bitonto potranno, su richiesta, attivare altri corsi per altre certificazioni: LIM, Docente Digitale, Pubblica Amministrazione, Junior e molte altre ancora. È inoltre possibile convalidare esami superati con altre certificazioni informatiche equipollenti.

PER INFO e ISCRIZIONI

Per ulteriori info e iscrizioni: info@officineculturali.it oppure 080.3743487