Laboratorio per la lavorazione della Malta di Geris

MALTA DI GERIS LAB

DALLA MATERIA ALLA FORMA ATTRAVERSO I SENSI

Laboratorio di modellazione creativa

DUTTILE, LEGGERA, NATURALE, POLICROMA

LA MALTA DI GERIS SI COLLOCA FRA I MATERIALI DA MODELLAZIONE

PER LA SUA VERSATILITÀ, OFFRENDO NUOVE OPPORTUNITÀ ESPRESSIVE

IN AMBITO DECORATIVO E FUNZIONALE.

Il laboratorio è articolato in

tre incontri per imparare a modellare con la Malta di Geris.

Ogni incontro della durata di due ore ci vedrà impegnati nella lavorazione della malta,

focalizzando l’attenzione di volta in volta su uno specifico tema: la materia – ilcolore – la forma.

Al termine del laboratorio avrai dato vita ai tuoi manufatti originali.

Cos’è Malta di Geris?

Malta di Geris è una malta da modellazione a base vegetale.

Nasce dall’unione di elementi minerali e vegetali. Essicca a contatto con l’aria.

L’aspetto estetico al pari della pietra, ma più leggera, consente svariate applicazioni nell’arte e nel design.

Maggiori informazioni sul sito www.maltadigeris.com

Gli incontri sono tenuti dal maestro d’arte, nonché inventore della Malta di Geris, Maria Pierno,

presso le Officine Culturali  – Largo Gramsci 7, Bitonto

per info e prenotazioni

comunicazione@cooeprativaulixes.it // 080 3743487

Costo: 90 EURO

Il corso si svolgerà in tre incontri da due ore ciascuno

CORSO BASE DI CONSERVAZIONE, RESTAURO E LEGATORIA

Dall’8 febbraio alle Officine Culturali

CORSO BASE GRATUITO DI CONSERVAZIONE, RESTAURO E LEGATORIA

Parole e musica, dalla cinquecentina al manoscritto musicale

L’associazione musicale Davide delle Cese, in collaborazione con la FeArT soc. coop. e la Ulixes soc. coop., con il patrocinio del Museo diocesano di Molfetta, nell’ambito del progetto “Parole e musica. Dalla Cinquecentina al manoscritto musicale” – bando nazionale “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici“, sostenuto dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, promuove un corso di base in conservazione, restauro e legatoria della carta, a cura della Omphalos Restauri di Leonardo Marrone.

Il corso, della durata di duecento ore si svolgerà alle Officine Culturali di Bitonto (largo Gramsci 7) e comprende attività laboratoriali, visite guidate, materiali di studio ed esercitazioni a casa, prende avvio dall’8 febbraio  e si svolge fino al 31 marzo con attività durante il weekend (venerdì ore 15 – 19 e sabato dalle 10 alle 18). Le attività formative con il tutor Leonardo Marrone, restauratore della Omphalos Restauri prevedono anche visite presso l’Archivio di Stato di Bari, la Biblioteca del Conservatorio S. Pietro a Majella e la Biblioteca Nazionale di Napoli.

Il corso di RestauroCarta è l’ultima tappa delle attività di restauro già svoltesi presso la Biblioteca Rogadeo di Bitonto: corso di video scrittura, concerti, restauri di cinque centini e molto altro.
PROGRAMMA CORSO

TEORIA

Cenni storico-artistici dalla carta alla pergamena; fabbricazione della carta; la carta; struttura chimico-fisica;

degrado climatico; illuminazione; umidità e temperatura; degrado biologico; microrganismi; insetti; la pergamena; la struttura chimica; processi e fattori di deterioramento; principi del restauro; cenni storici sulla storia del libro; conoscenza tecnica delle parti di un libro.

 

PRATICA

Stato di conservazione; intervento di restauro cartaceo; intervento di conservazione – realizzazione di una scatola; preparazione di una legatura moderna (che rimarrà ai partecipanti); la legatura conservativa; prove su telaio della cucitura di un testo antico.

 

Attrezzature in laboratorio allestito:
due piccoli tavoli luminosi; una piccola pressa in metallo; colle; carte.

Attrezzature in dotazione dell’allievo:
stecca ad osso; spatoline in acciaio; punteruolo da incisore

 

Per info e iscrizioni

info@cooperativaulixes.it

080 3743487

Scarica il modulo di iscrizione da inviare compilato in tutte le sue parti a info@cooperativaulixes.it.

ModuloIscrizione_RestauroCarta

SERVIZIO CIVILE ALLE OFFICINE CULTURALI

Il Servizio Civile Nazionale rappresenta una delle più importanti esperienze socio-educative per le giovani generazioni, un’occasione di formazione, di sperimentazione delle proprie capacità lavorative.

La Cooperativa Ulixes aderisce al servizio civile accogliendo all’interno delle attività presenti presso le Officine Culturali di Bitonto i giovani selezionati per il progetto VIA! Verso un’inclusione attiva.

La Cooperativa Ulixes, in collaborazione e a a supporto di enti pubblici, privati e scuole, organizza da anni progetti educativi, campagne di informazione e comunicazione sui temi dell’ambiente, del turismo sostenibile e dell’inclusione sociale, con particolare riferimento alle fasce deboli della popolazione. Si occupa inoltre di visite guidate per scolaresche e gruppi, progetti didattici e attività laboratoriale nelle scuole, eventi culturali, mostre, convegni, attività di promozione del territorio.

La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata al 28 settembre 2018 (ore 18:00), per tutti i dettagli relativi alla candidatura è possibile consultare il sito ufficiale del servizio civile nazionalewww.serviziocivile.gov.it.

Shakespeare Storytells: il teatro fatto ad arte

Ulixes scs e la compagnia Fatti d’Arte organizzano per giovedì 29 marzo, un convegno internazionale di studi ‘Shakespeare storytells: il teatro fatto ad arte. L’evento rientra nell’ambito del festival Www.shakespeare, giunto alla sua sesta edizione. Il convegno si terrà a Bitonto, alle Officine Culturali di Bitonto, in Largo Gramsci, 7 (zona Cattedrale, centro storico). L’iscrizione all’evento è gratuita all’indirizzo info@fattidarte.org oppure al numero 393.4128363.

Sessione Mattutina, ore 9.30 – Modera Barbara Buttiglione

Saluto delle autorità

  • Michele Abbaticchio, sindaco del Comune di Bitonto
  • Rino Mangini, assessore al marketing culturale del Comune di Bitonto
  • Nicola Mercurio, presidente cda Ulixes scs
  • Franco Colamorea, presidente Ass. Fatti d’Arte

Dalle 10 alle 12.30, interventi di:

  • Nicola Pice, Fondazione De Palo-Ungaro, ‘Il filo rosso che lega Amleto ad Edipo’
  • Alessandra Squeo, Università degli Studi di Bari, ‘More rich in matter than in words. Percorsi di traduzione in Shakespeare’
  • Cristina Consiglio, Università degli Studi di Bari, ‘Thought is free. Il genio creativo di William Shakespeare’
  • Angela Bianca Saponari, Università degli Studi di Bari, ‘Il corpo e lo sguardo: la funzione dello spettatore del cinema di Shakespeare’

Ore 13 – Lunch

Sessione pomeridiana, ore 14 – Modera Enrica D’Acciò

Dalle 14.30 alle 16, interventi di

  • Vito Signore, direttore artistico Teatri di Bari, ‘Shakespeare nostro contemporaneo, nostro concittadino’
  • Pasquale Bellini, critico teatrale de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’, ‘Shakespeare made in Puglia: le messinscene dal dopoguerra’
  • Giulia Dellisanti, direttore responsabile attività teatrali TTP, ‘Sulla distribuzione e sulla promozione degli spettacoli shakespeariani. Il ruolo del pubblico

Ore 16,30 Coffoe break

Sessione serale, ore 17 – Modera Chiara Cannito

  • Marcello Mignozzi, Università degli Studi di Bari, ‘Fin che morte non ci separi’ e non ci riunisca. Gli amanti di Copertino e gli affreschi medioevali nella grotta di San Michele Arcangelo
  • Ruggiero Doronzo, Dottore di ricerca, ‘Arti figurative, poesia e amor materno. Da Shakespeare ad alcuni casi di studio nella Puglia del secolo d’oro’
  • Lucrezia Naglieri, Galerie Mazzoli – Berlino, ‘Shakespeare nell’illustrazione contemporanea: analisi e confronti
  • Liliana Tangorra, Dottore di ricerca, ‘Dall parola all’immagine: l’opera shakespeariana nell’arte pittorica pugliese nel XIX sec’.

Ore 20

I’m Shakespeare
Cine Dibattito su identità e teatro
Film: Anonymous
a cura dell’associazione culturale Ante Litteram

‘Arkad. Corro. Presentazione del libro di Chiara Cannito

Giovedì 8 febbraio, alle 18, al Teatro Traetta di Bitonto, la presentazione del libro, edito da Quorum Edizioni, ‘Arkad. Corro di Chiara Cannito.

Siria. La guerra civile. Un ragazzo che corre. Sono questi i protagonisti del racconto che si snoda fra le vie di Aleppo, ai giorni nostri.

In occasione della presentazione, dialogano Francesco Brandi, docente del Liceo Classico ‘Carmine Sylos’ e Asmae Dachan, scrittrice e giornalista siriana. Introduce Rocco Mangini, assessore al marketing territoriale. Modera Enrica D’Acciò, giornalista.

In occasione della presentazione, è prevista la lettura di alcuni passi a cura degli studenti della 5° A del Primo Circolo didattico ‘Nicola Fornelli’, coordinati dall’ins. Mariangela Memoli.

L’evento rientra nella rassegna ‘Memento. Ricorda, Conosci, Medita, Impara’, ed è realizzato dalla Ulixes scs, con il patrocinio del Comune di Bitonto.

Educational scientifico e poetico alle Officine Culturali

‘I sensi e gli organi, le emozioni e le malattie. Felice chi ne conosce le leggi’. E’ questo il tema dell’educational scientifico e poetico, in programma per venerdì 19 e sabato 20 gennaio, alle Officine Culturali di Bitonto, in Largo Gramsci, 7. L’incontro è organizzato da Salutetica.it, una fondazione scientifica e di promozione sociale sociale, rivolto a tutti gli utenti che cercano una soluzione per la propria salute, una piccola ‘piazza di Babilonia’, dove gli ammalati si recavano per cercare la soluzione attraverso l’esperienza di altri che avevano vissuto lo stesso disagio di salute nell’antica Mesopotamia.

L’educational scientifico e poetico in programma alle Officine Culturali, aperto e libero a tutti, è a cura di Ignazio Sblendorio, presidente della fondazione. E’ previsto l’intervento di Barbara Buttiglione, presidente dell’associazione culturale Ante Litteram. L’appuntamento è per venerdì 19 gennaio, alle 18.

Sabato 20 gennaio, dalle 9.30, sarà possibile attivare, sempre presso le Officine Culturali, la Saluteticard, che darà accesso gratuito ad un esame di video microscopia ematica dal vivo ad un prezzo scontato.

Per tutte le info sull’educational scientifico e poetico è possibile contattare la segreteria della fondazione Salutetica.it all’indirizzo info@salutetica.it oppure al numero 080.5333080

Videoscrittura musicale ‘Finale’. Nuova tranche del corso

Nuova tranche del corso di videoscrittura musicale per il software ‘Finale’. Le lezioni, a cura dell’Associazione musicale culturale Davide delle Cese, proseguono con nuovi approfondimenti e nuovi contenuti, per altre 30 ore di formazione, in programma da lunedì 22 gennaio. Gli incontri di formazione si terranno nell’aula pc delle Officine Culturali di Bitonto, in Largo Gramsci 7, zona Cattedrale, centro antico. Sono previsti incontri di approfondimento anche a Molfetta, nella sede del Museo Diocesano (Via Vescovado, centro storico), dove sono conservati spartiti storici che potranno essere trascritti digitalmente. Il corso è gratuito.

Requisiti per l’accesso al corso:

  • livello base: corso di solfeggio, chiave di violino e di basso
  • livello avanzato: licenza di teoria e solfeggio o conoscenza parificata setticlavio.

Programma del corso:

  • Introduzione e impostazione, strumenti di scrittura, scrittura e impaginazione, strumenti per l’ascolto e la riproduzione;
  • Scrivere per il pianoforte, mappa delle percussioni, strumenti di scrittura, approfondimenti sugli strumenti di precisione, scrittura delle partitura.

Per partecipare al corso, è necessario inviare la scheda di iscrizione all’indirizzo: info@officineculturali.it. Il corso di videoscrittura ‘Finale’ rientra nel progetto ‘Parole e musica. Dalla Cinquecentina al manoscritto musicale’, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, vincitore dell’Avviso Pubblico ‘Giovani per la valorizzazione del beni pubblici’.

Inglese, francese e spagnolo. Incontri di conversazione

Una proposta nuova per migliorare le proprie competenze linguistiche alle Officine Culturali di Bitonto. Da gennaio, partono una serie di appuntamenti di conversazione in tre diverse lingue, inglese, francese e spagnolo. Gli incontri/lezione sono destinati a chi ha già una competenza di base nella lingua scelta e vuole migliorare l’ascolto, la comprensione e la conversazione. Si potrà in questo modo approfondire la propria conoscenza, migliorando le proprie opportunità lavorative.

Per ognuna delle lingue, è previsto un incontro a settimana, della durata di 2 ore, per un numero minimo di 8 settimane. Il pacchetto di incontri, 16 ore in tutto, costa 100 euro e potrà essere replicato. Gli incontri di conversazione si terranno nella sala pc delle Officine Culturali, in largo Gramsci 7, zona Cattedrale, centro antico, a Bitonto. Le attività partiranno al raggiungimento di un numero minimo di iscritti per lingua (8 minimo, 15 massimo). Le iscrizioni sono sempre aperte. 

Gli incontri di inglese e francese sono a cura di Teresa Ancona, interprete e traduttrice qualificata per l’insegnamento e il language – training e dialogue – coaching, che già da quattro anni organizza per le Officine Culturali corsi di lingua. Gli incontri di spagnolo, invece, saranno a cura di Alessandra Cuoccio, dottoressa in comunicazione linguistica e interculturale, con esperienza di docenza, traduttuzione e supporto insegnanti al Centro Culturale Spagnolo di Torino.

Per iscriversi è sufficiente inviare una mail all’indirizzo info@officineculturali.it, indicando nome, cognome, numero di telefono e la lingua scelta. Le conversazione in lingua sono solo una delle attività in programma alle Officine Culturali. Vi ricordiamo che il Laboratorio Urbano di Bitonto è EIPASS Center, centro accreditato per la certificazione informatica (passaporto europeo). Per scoprire tutte le nostre proposte, seguici sulla nostra fan page “OFFICINE CULTURALI Bollenti Spiriti Bitonto”.

Videoscrittura Finale. Ripartono le lezioni

Torna alle Officine Culturali il corso di videoscrittura musicale per il software ‘Finale’. Il corso, a cura dell’Associazione musicale culturale Davide delle Cese, prosegue le attività iniziate a maggio con un’ulteriore tranche di formazione di 30 ore, che partiranno lunedì 13 novembre, per chiudersi mercoledì 13 dicembre. Le lezioni si terranno nell’aula pc delle Officine Culturali di Bitonto, in Largo Gramsci 7, zona Cattedrale, centro antico. Il corso è gratuito.

Requisiti per l’accesso al corso:

  • livello base: corso di solfeggio, chiave di violino e di basso

  • livello avanzato: licenza di teoria e solfeggio o conoscenza parificata setticlavio.

Programma del corso:

  • Introduzione e impostazione, strumenti di scrittura, scrittura e impaginazione, strumenti per l’ascolto e la riproduzione;

  • Scrivere per il pianoforte, mappa delle percussioni, strumenti di scrittura, approfondimenti sugli strumenti di precisione, scrittura delle partitura.

Per partecipare al corso, è necessario inviare la scheda di iscrizione all’indirizzo: info@officineculturali.it

Il corso di videoscrittura ‘Finale’ rientra nel progetto ‘Parole e musica. Dalla Cinquecentina al manoscritto musicale’, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, vincitore dell’Avviso Pubblico ‘Giovani per la valorizzazione del beni pubblici’.

Officine Culturali, work in progress. Partecipa al sondaggio

Gentile utente, caro amico,

Le Officine Culturali di Bitonto, il Laboratorio Urbano della città, intendono promuovere un sondaggio fra gli utenti, al fine di migliorare e qualificare l’offerta dei servizi culturali per il territorio.  Ti chiediamo di esprimere un giudizio su alcune delle attività già svolte e su quelle che vogliamo implementare. L’obiettivo è di raccogliere proposte, suggerimenti e sollecitazioni, così da condividere l’idea progettuale su alcuni dei servizi culturali offerti dalle Officine.  Ti chiediamo solo 5 minuti del tuo tempo. Rispondi liberamente. Il questionario è anonimo. Il sondaggio sarà attivo fino a giovedì 9 novembre.  Riceverai a fine mese un report con tutte le risposte che abbiamo ricevuto.

Partecipa al sondaggio. Clicca qui.